CENTRO DI INTERPRETAZIONE SULLA

 “VITA DEGLI ETRUSCHI DI SUTRI”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo progetto presenta la creazione di un centro di interpretazione di base tecnologica nel parco archeologico dell'antica città di Sutri , nella provincia di Viterbo (Italia). Sutri è un municipio con un ricco patrimonio archeologico di epoca etrusca, composto da: un anfiteatro, un mitreo, una necropoli urbana e una villa de XVIII secolo, e un percorso tra la natura adattato a tutte le età.


La creazione di questo centro può trasformare Sutri in un centro di interesse turistico, perché le caratteristiche di questo parco, sia archeologico che naturale, rendono questo spazio attraente per svolgere diverse attività per tutti i tipi di pubblico.


Questo centro di interpretazione sarà equipaggiato con le ultime tecnologie digitali e con la realtà virtuale, che trasformeranno questa visita in un'esperienza in cui il visitatore può sentirsi “etrusco” per alcune ore, visitando le case, partecipando a riti funebri, guardando una corsa di cavalli nell'anfiteatro, assaggiare il loro cibo, ecc.


Questo progetto può essere l'inizio di un progetto integrale di sviluppo turistico ed economico del comune di Sutri che può portare molti benefici alla città, come creazione di occupazione per la comunità, aumento del numero di turisti e reddito economico a tutti i livelli (restauranti, alberghi, monumenti, commercio, artesiana, etc.).


Per realizzare questo progetto sono necessarie la disponibilità del comune, la collaborazione tra soggetti pubblici e privati e la consapevolezza dei cittadini riguardo al sito e ai benefici che esso può apportare a tutta la comunità, siano economici, sociali e culturali.

CENTRO AUTOSUFFICIENTE: STRATEGIE SOSTENIBILI APPLICATE

Le nuove tecnologie che verranno utilizzate in questo C.I., ma prima di descrivere questi strumenti, l'autore ritiene opportuno espandere l'uso di questi "progressi tecnologici" anche nella costruzione e nella decorazione dell'edificio, affinchè questo C.I. sia autosufficiente e non causi alcun impatto negativo sullo spazio ambientale in cui si trova, in questo caso un parco archeologico nominato area naturale della Regione Lazio. Così le strategie sostenibili applicate a questo edificio sono:


-Elettricità: è generata dal tetto solare. Il tetto di questo edificio è coperto dal sistema Solar Roof (creato da Tesla Company) con caricatore integrato (Powerwall) che consente di accumulare energia, trasformando l'edificio in una parte di un sistema di alimentazione di rete.


-Sistema di ventilazione: questo edificio utilizza un metodo di ventilazione naturale e tradizionale. È un processo di fornitura di aria e rimozione di aria da uno spazio interno senza l'utilizzo di sistemi meccanici. Si riferisce al flusso di aria esterna verso uno spazio interno a causa delle differenze di pressione derivanti da forze naturali (interne-esterne). La linea guida utilizzata per l'installazione di questo sistema è selezionata da Whole Building Design Guide1, un programma dell'Istituto Nazionale Delle Scienze dell'Edilizia (USA). La linea guida offre una serie di raccomandazioni sui seguenti argomenti: costruzione di posizione e orientamento; costruzione di forme e dimensioni; partizioni e layout interni; tipologie di finestre; altri tipi di sfiato (porta, camini); metodi di costruzione e dettagli (infiltrazione, umidità); elementi esterni (muri, schermi).


-Climatizzazione: il sistema utilizzato è la pompa di calore geotermica (GSHP2). È un sistema di riscaldamento e / o raffreddamento centralizzato che trasferisce il calore da o verso il suolo. Usa la terra come fonte di calore (in inverno) o un dissipatore di calore (in estate). Questo design sfrutta le temperature moderate del terreno per aumentare l'efficienza e ridurre i costi operativi dei sistemi di riscaldamento e raffreddamento, e può essere combinato con il riscaldamento solare per formare un sistema geo solare con un'efficienza ancora maggiore.


-Mobilio: (tavoli, sedie, armadi, struttura dei pannelli informativi, ecc.) Sono realizzati con cartone riciclabile. Questo materiale è resistente e durevole ed è esso stesso riciclabile quando è inutilizzabile. Il rivestimento di tutti i mobili è una vernice bio-ignifuga.


-Macchine e prodotti per la pulizia: i prodotti utilizzati per pulire gli impianti sono ecologici e biodegradabili. Macchine e prodotti devono avere l'etichetta di emissione di carbonio3 e, di conseguenza, saranno selezionati in base al quale sia la più bassa emissione di carbonio. La macchina deve essere classificata come AAA (risparmio energia).


-Rifiuti riciclabili: nell'installazione ci sono diversi cassonetti che i servizi municipali raccolgono mensilmente (carta, plastica, vetro, lattine di alluminio, ecc.). In ufficio, nel gastro-point e nell’area di ricerca tutta la carta utilizzata è riciclata. La maggior parte delle attività amministrative sono realizzate in formato digitale: e-mail, video.

NUOVE TECNOLOGIE APPLICATE NEL CENTRO DI INTERPRETAZIONE

Di seguito si descrivono le sale di questo C.I. e delle tecnologie applicate in ogni sala. Attualmente, turisti e visitatori, prima di pianificare una visita, consultano Internet per ottenere le migliori informazioni possibili sul luogo.


Per questo motivo è molto importante che questo C.I. abbia un sito web accessibile e attraente. Per il progetto di questo sito web verranno seguite le indicazioni del Progetto Minerva (Manuale di qualità dei Siti Web Pubblici Culturali dell’Unione Europea), quindi il sito web di questo centro dovrebbe essere: trasparente, efficace, mantenibile, accessibile, centrato sull'utente, reattivo, multilingue, interoperabile, gestito e conservato. Il sito web di questo C.I. sarà disponibile nelle 24 lingue ufficiali dell'Unione Europea più russo, cinese e giapponese.


Come parte della strategia di marketing, oltre alle brochure tradizionali, pubblicità sul stampa, radio, TV, in vari punti strategici della città, come la stazione ferroviaria Capranica-Sutri (FL3 del servizio ferroviario suburbano di Roma) e la piazza del comune saranno posizionati totem digitali con un piccolo schermo con un video di presentazione del parco archeologico e del centro di interpretazione disponibile in 9 lingue: italiano, inglese, spagnolo, francese, tedesco, russo, cinese, giapponese e arabo. In questi pannelli se potrà acquistare il biglietto per visiate il parco e il C.I.


Per promuovere il C.I. su vasta scala, i pannelli saranno collocati anche nelle stazioni di treno dei centri urbani più importanti e meglio comunicati con Sutri come: Viterbo, Roma Tiburtina, Civitavecchia e Terni ( vedi mappa). Queste città sono state scelte perché si trovano a massimo una ora di machina da Sutri, hanno più di 50.000 abitanti ognuna, e sono conosciuti posti turistici, soprattutto Roma, e Civitavecchia, dove arrivano crociere da tutto il mondo e ha anche servizi in linea con Sardegna, Sicilia, Spagna e Tunisia.


Una volta apprese tutte le informazioni attraverso il sito web o altri mezzi, il visitatore potrà iniziare la visita al parco archeologico di Sutri partendo dalla Villa Savorelli, dove verranno acquistati biglietti d'ingresso e diverse risorse virtuali necessarie a realizzare questo percorso storico.

All'interno dell C.I. ad ogni adulto viene consegnato un tablet con un'applicazione in cui si trovano tutte le informazioni su ogni reperto che si trova all’interno del C.I. (sculture, ceramiche, gioiali, abiti, ecc).


Nella riproduzione della casa etrusca e dell'ipogeo verrà riprodotto un video con immagine 3D (della durata de 11 minuti) in cui verrà spiegato il loro stile di vita e le cerimonie funebri di questa città.


Dopo questa visita, si ritorna alla biglietteria dove a ogni visitatore sarà dato un visore virtuale Gear VR, uno smartphone con l'applicazione "Una giornata nella vita degli Etruschi" e auricolari. Con questa attrezzatura, ogni visitatore inizierà il tour virtuale del sito archeologico osservando gli abitanti dell'antica Sutri, come lavoravano i campi, come si occupavano degli animali, come costruivano tombe e case, come organizzavano un rito funebre e il visitatori saranno “spettatori” di una corsa di carri nell'anfiteatro. Dopo questa esperienza, l’attrezzatura tecnologica verrà riconsegnata in biglietteria e per finire la visita, il visitatore potrà degustare un antipasto con prodotti tipici della zona e le specialità "etrusche".


Il percorso per i bambini è diverso. I bambini faranno un giro nel parco con una guida (che adatterà il percorso all’età dei bambini) e termineranno la visita al terzo piano del C.I. adattato e attrezzato per rendere più divertente la visita ai bambini.


Quando raggiungeranno questa sala, l’ologramma di un bambino etrusco farà da Anfitrione e racconterà in modo divertente e didattico le storie e le tradizioni del suo popolo e li guiderà nella sala dove guarderanno una proiezione multisensoriale che combina videomapping, ologrammi, laser, effetti olfattivi e vento.


La tecnologia utilizzata in questa proiezione è la seguente: magia LED, 5 proiettori ad alta definizione che convertono immagini nell'olografia, schermi avvolgenti coprono l'intera stanza per creare la sensazione di 360º, effetti laser, videoproiezione, illuminazione artistica e riprese dal vivo dagli spettatori integrandoli nella proiezione, con suono surround, macchine del fumo e ricreazione olfattiva.


Dopo questa esperienza sensoriale, andranno nella sala dei giochi attrezzata con tavoli interattivi (tecnologia multi-touch) con giochi didattici: puzzle, giochi di memoria, domande e risposte, pittura, scrittura, ceramica, ecc.


In un’altra area ci saranno pannelli sul muro, dove attraverso la tecnologia "Gesture Xtreme" i bambini potranno essere parte di simulazioni di avventura, interagire con personaggi storici e oggetti in tempo reale.


Sebbene l'uso di nuove tecnologie sia importante, poiché fornisce esperienze "reali", ci sarà la possibilità di fare lavori manuali, infatti in questa sala ci sarà spazio per eseguire anche attività "tradizionali" come: imparare la scrittura etrusca (matite e fogli) , giocare ad essere archeologi (sabbia e oggetti), dipingere sui muri (tempera lavabile).

Follow me

© 2016 REL
Proudly created with
Wix.com
 

  • Black Instagram Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ - Black Circle
  • LinkedIn Social Icon